:: Juventus Campione XIV Edizione

:: Juventus Campione XIV Edizione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

JUVENTUS - LIVERPOOL 2-2 (5-4 d.c.r)

 
Roma 8 Luglio "Campo A" – L’Invincibile Armata non abdica 
E’ la Finale delle Finali, è la Finale della CITROEN CUP, Torneo di punta del circuito romano. 
Davide contro Golia, eppure le emozioni non sono mancate. 
Nella finale infatti di uno dei preminenti tornei di calciotto col fuorigioco del panorama romano, si affrontano in una gara estremamente effervescente, la consueta Juventus, contro il neonato Liverpool. 
I bianconeri, con a capo mister Allegri, vincono ormai da tre anni senza sosta, coadiuvati da un asse centrale di tutto rispetto: Molon copre soavemente i pali, Cipollone difende le mure amiche, i fratelli Trincia sono implacabili. 
Di fronte, un Liverpool sorprendente. Nonostante una semifinale sofferta contro uno Swansea sopra le righe, i padroni dell’ Anfield, grazie ai colpi Mattei ed agli insegnamenti del padre, sono riusciti ad agguantare con le unghie e con i denti una finale strameritata.
Pronti via, ed è la Juventus a partire col piede sull’acceleratore: al minuto 8’, viene annullata, tra mille polemiche, la marcatura di Trincia M. 
La risposta dei britannici è repentina: al minuto 20’, un bolide di Mattei conduce gli inglesi ad un inaspettato vantaggio. 
Si chiude così una prima frazione di gioco, estremamente complicata per i piemontesi.
La compagine guidata da mister Allegri difficilmente ha dovuto rincorrere il vantaggio altrui, e per la prima volta si trova a dover tirar fuori gli artigli. 
La pausa, tra la prima e la seconda frazione di gioco, è servita eccome ai torinesi, che sono riusciti a ricompattarsi con forza e rilevante vigore. 
Seppur dimostranti sostanziosa resilienza, c’è da affermare che la negligenza, in casa anglosassone, non è mancata. 
Al minuto 30’, l’episodio clou. Mattei ingaggia uno scontro extra gioco con Savelli, e la decisione dell’arbitro è drastica: rosso per il giocatore di punta dei calciatori di Liverpool. 
L’espulsione rafforza le convinzioni di una plausibile rimonta  per gli italiani, che però sbattono contro una parete umana, che ha un nome ben chiaro: Salustri. L’estremo difensore inglese vola da un palo all’altro, onde evitare un pareggio non auspicabile. 
Proprio nei minuti conclusivi, la beffa. 
Complice una mischia, è Trincia a rifilare la zampata finale, per un pareggio che ha il sapore della gloria.
La lotteria dei calci di rigore, è un vero e proprio punto interrogativo.
Sebbene siano due gli errori in casa juventina, i britannici non riescono ad approfittare dei passi claudicanti bianconeri. Proprio sul finire, la fiaba a lieto fine. 
All’oltranza, è il momento del tiro dei portieri: Salustri fallisce, Molon no. 
La Juventus vince, e si conferma la Regina di un Torneo che incide sulla coppa della Citroen Cup un solo nome, quello di Mister Allegri e della sua Invincibile Armata.