EDITORIALE >> 9^ Giornata

EDITORIALE >> 9^ Giornata

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
A cura di Francesco Saracino
Mail: press@torneicalcio.it
 
>> FOCUS
 
 
TORINO – ESPANYOL 3 - 1

Roma, 27 Gennaio "Campo A" – Il panorama.
Finalmente gli italiani riescono a scorgere la bellezza dello stesso, dall’alto delle due vittorie consecutive.
Tra le due formazioni, l’una guidata da Dello Monaco, l’altra da Ranieri, non c’è stata storia: il Torino cresce e mostra i propri valori.
Pronti via, ed è il Torino a regnare. 
Al minuto 22’, ci pensa Rozzi: l’esterno mancino punta l’out di sinistra, salta un paio d’avversari, e incastra la palla sul palo più lontano.
Si chiude così la prima frazione di gioco.
 
Nei seguenti venticinque minuti, non muta il canovaccio del match.
Al minuto 26’, Bruni in contropiede, successivamente ad un corner degli spagnoli, parte in solitaria, e dopo aver saltato il portiere, non ha timore nel porre in atto un pallonetto incredibile che sorprende il portiere iberico.
Al minuto 40’, accade l’imponderabile: Lo Scocco commette un’ingenuità, e sul dischetto Ranieri non fallisce. 
Proprio sul finire di gara,  è ancora il bomber Del Forno a ristabilire le giuste distanze: Rozzi cavalca come di consueto la fascia di competenza, e serve l’accorrente bomber che non può fallire. 
Il Torino vince, e finalmente, convince.
 
PAGELLE
 
ESPANYOL:
 
Ranieri 7: ci prova. LEADER
Chiappetta, Di Santo 6: non in giornata. SUFFICIENTI
Pagnotta, Pascuzzo 6: possono far di più. RIVEDIBILI
Caputo 6: fa il possibile. UTILE 
Giglio, Saviano 6: poco nella manovra. PRESENTI
 
 
TORINO:
 
Barone 7: consuete geometrie. INFALLIBILE
Lo Scocco, Bertilone 6: corazzata difensiva. INVALICABILI
Rozzi 9: sguscia come vuole. FRIZZANTE
Del Forno 7: il bomber è tornato. DECISIVO
Amorosino 6: fa il possibile. EFFICIENTE
Ciuffini 6.5: sacrificio a disposizione del gruppo. CORIACEO
Bruni 7: in contropiede non sbaglia. RILEVANTE
Dello Monaco 7: il capitano c’è, e si vede. PRESENTE
 
 
 
 
 
 
 

O.MARSEILLE – PERUGIA 3 - 0

Roma, 27 Gennaio "Campo A"- Non c’è stata storia. 
Tra i transalpini e gli umbri si è palesato con forza un esagerato dislivello tecnico. 
I ragazzi guidati da Spagnolo non falliscono l’appuntamento, ed anzi pongono in atto una prestazione sontuosa, in grado di dimostrare quanta differenza in realtà esista. 
Al minuto 22’, è lo stesso Spagnolo a stabilire le gerarchie: il suo diagonale è letale per la difesa perugina. 
 
Nei seguenti venticinque minuti non muta l’inerzia del match. 
I francesi attaccano a spron battuto, contro un Perugia desuetamente remissivo, caratterizzato da sporadiche sortite in contropiede. 
Al minuto 35’, è De Cinque con una volée dal limite che non può fallire. 
Proprio allo scadere, è Bonomo a suggellare e a mettere in cassaforte una gara in cui non c’è stata discussione di sorte: calcio di rigore, portiere spiazzato, e O.M che sale in classifica. 
Per il Perugia, ci sono riflessioni da porre in atto: la sconfitta contro il Torino prima, e quella con l’OM poi, è importante  che non siano l’inizio di una discesa.
 
PAGELLE 
 
O.MARSEILLE: 
 
Palomba 6: tutto in ordine. SARACINESCA
Bo, Carmando, Guardia 6: cadenzati nei movimenti. RILEVANTI
Spagnolo 8: estrae il coniglio dal cilindro. ESSENZIALE
Avato 7: un giocatore d’altri tempi. SUPERLATIVO
Bonomo 7: sotto porta, non sbaglia. IMPAVIDO
De Cinque 7: cuore oltre l’ostacolo. AUDACE
 
 
PERUGIA:
 
Avorio, Canestrati, Carfagna 6.5: manca il quid. IMPALPABILI
Fassi, Gagliani, Micari 6: impegno innegabile. SACRIFICIO
Pizzi 5.5: poco reattivo in occasione dei goal inglesi. BALBETTANTE
 
 
 
 
 
 
 
 
>> LE ALTRE SFIDE
 
 
 
BOCA JR – MANCHESTER CITY 8 – 2
 
Mai.
Non c’è stata mai gara tra Xeneizes e Citizens. 
Sono otto le marcature finali degli argentini, che nonostante una formazione totalmente rivoluzionata, riescono a sconfiggere largamente i britannici.
Michel con la sua doppietta prova a far galleggiare i suoi, purtroppo senza esito. 
Man of the match in casa Boca ? Pischedda, con una tripletta da sogno. 
 
 
 
LIVERPOOL – ATALANTA 4 – 4
 
Vecchio, vecchio.
E’ questa il leit motiv dei calciatori dell’Anfield Road. Con Vecchio in campo infatti, il Liverpool non perde. 
L’Atalanta, dal canto suo, in questa fase del campionato ha rallentato. 
Su tutti, importante la performance di Esposito. 
 
 
 
PARMA – TOTTENHAM 6 – 1
 
La scorsa disfatta non ha inficiato sulla gara dei parmensi. 
Sono sei le marcature contro i padroni del White Hart Lane, che nonostante l’acquisto di Tamaro nella sessione invernale, non sono riusciti a porsi di fronte agli esperti italiani. 
Nel Parma, Baldini sugli scudi, con una doppietta altisonante. 
 
 
 
PSG – ARSENAL 4 – 1
 
Nulla da fare.
I londinesi non hanno potuto far altro che deporre le armi, sotto i colpi della formazione guidata da Rambaudi, autore di una grandissima doppietta.
Per contro, l’Arsenal deve necessariamente ritrovarsi. 
Giovannini, Basili e Are nulla possono di fronte allo strapotere tecnico e fisico dei calciatori francesi.